L’Hockey Club Lugano comunica l’ingaggio con un contratto valido per le prossime due stagioni dell’attaccante (centro) italo-americano John Marioni (179 cm. x 84 kg.), nato a Peschiera del Garda (Veneto) il 29 febbraio 1989.

Trasferitosi a New York alla tenera età di 5 anni per seguire il sogno del padre Tony di sfondare nel mercato dell’industria ittica, Il giovane Marioni si è avvicinato all’hockey su ghiaccio nella Grande Mela, conquistato dai trionfi dei New York Rangers negli anni d’oro di Wayne Gretzky e Mark Messier.

Draftato dai Vancouver Canucks nel 2007 grazie alle sue brillanti prestazioni con i Salmon Arm Silverbacks (BCHL), Marioni ha militato prevalentemente nel farm team degli Utica Comets (AHL).

Dotato di visione di gioco periferica e di un dribbling guizzante, John spera di ricalcare sul palcoscenico della Cornèr Arena le gesta di un altro grande attaccante con il doppio passaporto, l’indimenticato Gates Orlando, protagonista del titolo conquistato dai bianconeri alla Valascia il 5 aprile 1999.

In considerazione dell’elevato numero di giocatori stranieri già nella rosa per la stagione 2019/2020, la società bianconera sta verificando le premesse legali per tesserare Marioni come giocatore svizzero in quanto la nonna materna risulterebbe attinente di Interlaken.