Comunicare la partenza di un giocatore per il futuro non è abitudine dell’Hockey Club Lugano. L’eco mediatica che la trattativa con Gregory Hofmann ha avuto nelle ultime settimane impone però un’eccezione.

Gregory Hofmann ha informato oggi personalmente la dirigenza dell’Hockey Club Lugano della sua scelta di proseguire altrove la carriera a partire dalla stagione 2019/2020.

Il 26enne attaccante nato a La Chaux-de-Fonds, il cui contratto con l’HCL scade al termine del campionato in corso, ha così deciso di non accettare l’offerta di rinnovo che l’HCL gli ha sottoposto da lungo tempo.

La società bianconera ha sperato fino all’ultimo che la trattativa con il giocatore potesse andare a buon fine ed è molto dispiaciuta per l’esito finale.

D’altra parte, l’HCL rispetta la volontà espressa da Gregory di cercare una nuova sfida così come in passato egli aveva fatto quando si era trasferito da Ambrì a Davos e in seguito dalla località grigionese a Lugano.

L’HCL sottolinea in questa occasione che la proposta di rinnovo presentata negli scorsi mesi e fino all’ultimo a Hofmann era estremamente competitiva sul mercato sia per le ambizioni sportive del club, sia in termini finanziari assoluti sia per la durata dell’accordo.

Dirigenza e staff tecnico dell’HCL sono altrettanto convinti che l’attuale Postfinance Topscorer della squadra continuerà a dare il massimo per i colori bianconeri fino al termine della stagione in corso, contribuendo così al raggiungimento degli obiettivi sportivi prefissati (foto Ti-Press).