Impegnato ieri nel tardo pomeriggio nella sua seconda partita al Weltklasse Eishockey di Wil, il Lugano ha incassato la sua prima sconfitta stagionale. I bianconeri sono stati piegati dagli ambiziosi Adler Mannheim che si sono imposti con il punteggio di 4-1. L’unica segnatura degli uomini di Ireland l’ha firmata Fazzini in powerplay. Il tecnico canadese ha rivoluzionato sia le coppie difensive sia i terzetti offensivi rispetto alle precedenti uscite. Bürgler e compagni hanno probabilmente pagato una certa stanchezza al termine del campo di allenamento di Romanshorn. Da segnalare nei minuti finali un check pericoloso ai danni di Loeffel che ha scatenato la giusta reazione a difesa del compagno da parte di Taylor Chorney.

Lugano-Adler Mannheim 1-4 (0-1, 0-2, 1-1)

Reti: 8.04 Eisenschmid 0-1, 27.26 Lehtivuori 0-2, 38.01 Festerling 0-3, 43.22 Festerling 0-4, 52.59 Fazzini (Jecker, Hofmann, esp. Wolf) 1-4

Penalità: 6 x 2’ + 10’ (Lapierre) + 5’ + pen. disciplinare di partita (Chorney), 8 x 2’ + pen. di partita (Wolf)

Lugano: Müller; Chorney, Riva; Wellinger, Loeffel; Jecker, Ulmer; Ronchetti; Hofmann, Lapierre, Fazzini; Klasen, Lajunen; Bürgler; Bertaggia, Sannitz, Walker; Cunti, Morini, Jörg; Reuille

Assenti: Merzlikins, Chiesa, Vauclair, Sartori, Romanenghi, Haussener, Vedova (a riposo).