Nel suo primo impegno alla All Saints Cup di St. Moritz il Lugano ha agevolmente sconfitto i cechi dello Skoda Plzen, già affrontati e battuti la scorsa stagione nella Champions League, per 5-0.

La sfida si è giocata sotto le stelle nella suggestiva cornice della pista scoperta preparata dagli organizzatori all’esterno del prestigioso Kulm Hotel. A mettere sul trampolino di lancio i bianconeri sono stati due attaccanti dei Ticino Rockets: Vladislav Zorin e Loic Vedova, già impiegati da Ireland anche in campionato.

Lo staff tecnico ha fatto capo anche ad un giovane del club locale, Marc Camichel.

Chiesa e compagni si alleneranno domani sul ghiaccio engadinese – nello specifico di questa mattina quello di Samedan – prima di disputare sabato sera la finale del torneo (ore 19.45) contro la vincente dell’altra semifinale che opporrà il Kloten ai Red Bull di Monaco.

Lugano-Skoda Plzen 5-0 (2-0, 2-0, 1-0)Reti: 6.17 Zorin (Vedova, Riva) 1-0, 18.23 Vedova (Zorin) 2-0, 26.06 Romanenghi (Ronchetti, Brunner) 3-0, 38.55 Sannitz 4-0, 55.06 Reuille (Bertaggia) 5-0

Penalità: 3 x 2’ contro entrambe le squadre
Lugano: Merzlikins; Riva, Chiesa; Ronchetti, Sartori; Fontana, Wellinger; Pagnamenta; Klasen, Sannitz, Bürgler; Walker, Romanenghi, Brunner; Bertaggia, Reuille, Fazzini; Zorin, Vedova, Etem; M. Camichel
Lugano senza Furrer, Sanguinetti, Lapierre, Lajunen e Hofmann (Giochi Olimpici), Ulmer e Morini (Nazionale), Vauclair e Cunti (a riposo)